Archivi tag: insidia

IN.SI.DIA live al Dissesto Musicale 11/05/2017 – Resoconto

E così, alla fine gli IN.SI.DIA hanno messo piede nella Capitale, o per meglio dire nella realtà della sua provincia. Una tappa del nuovo tour per la release di “Denso Inganno”, una “terra straniera” da (ri)conquistare a suon di riff!
Chi vi scrive è sinceramente un po’ deluso dalla scarsa affluenza di pubblico, e d’altra parte le “congiunzioni astrali” (data infrasettimanale, distanza da Roma, e forse poca spinta commerciale della data stessa) hanno portato solo pochi fortunati a godersi un concerto che  invece non è stato affatto deludente. La band ha saggiamente rimescolato le carte, proponendo brani presi tanto dal nuovo album, quanto dai due classici precedenti. E se con canzoni ormai storiche come “Fuggire”,  “Terzo Millennio”,  “Il Tempo” l’affiatamento è stato pressoché totale (con soddisfacente partecipazione attiva dei fan), anche le nuove tracce (“Cosa Resta”, “Il Mondo Possibile”,  “Denso Inganno”, ad esempio) hanno mostrato tutto il potenziale nelle esibizioni live. I residui timori di alcuni fan nei confronti del cantato di Fabio vengono letteralmente spazzati via da una prestazione all’altezza del precedente singer (Riccardo Panni), mentre il duo Merigo-Venzi prende il pubblico a schiaffi con i riff più pesanti, e a carezze con virtuosismi che mostrano grande affiatamento. Il basso di Fabio e la batteria di Alberto si incastrano alla perfezione. Insomma, questi ragazzoni sono davvero tornati, carichi di energia e idee, e riescono a garantire uno spettacolo apprezzabilissimo. Non posso fare altro che consigliarvi di seguirli nelle loro date del tour, perché lo meritano davvero.

P.s. Una nota di merito anche per il merchandising degli IN.SI.DIA, che tra plettri, diverse magliette, polsini, birre (SIC!) offre davvero di tutto ai fan. Nell’attesa dei vinili che arriveranno successivamente, beninteso!

Riporto in coda alla news la scaletta della serata (a scanso di miei errori dovuti alla stanchezza):

– IL MONDO POSSIBILE
– MAI PERDERE CONTROLLO
– FUGGIRE
– SI’ REALTA’
– NULLA CAMBIA
– PARLA PARLA
– SOGNO REALE
– LA CASA DEI SEGRETI
– A CAUSA TUA
– QUAL E’ LA DIFFERENZA
– IL TEMPO
– TERZO MILLENNIO
– DENSO INGANNO
– COSA RESTA
– TUTTI PAZZI

 

 

IN.SI.DIA Live – Sabato 11 Luglio

Gli IN.SI.DIA tornano ad esibirsi questo sabato al Sound City, in quel di Gaggiano.

La manifestazione, denominata Grave Party, vedrà partecipare diversi gruppi e sarà articolata su tre giorni dal 10 a l 12 luglio. L’indirizzo è presso “Sound City”:
Via Volta, 9 Gaggiano (MI)

I nostri suoneranno nella giornata di sabato 11 Luglio. Segue la scaletta completa dei tre giorni:

VENERDÌ 10 luglio:

Ore 21:20 – UNSCARRED

Ore 23:00 – BRAINDAMAGE

SABATO 11 luglio:

Ore 18:00 – tba, RUSTY LEAVES, DUALITY, LAW 18, INDIKON

Ore 19:00 – MADHOUR, MADBOX, GRIND ZERO, G.Y.R.E., CAELESTIS

Ore 20:00 – SILVERBONES, INSIDEYES, V-ANGER, KRASHAH, ENCORE UNE FOIS!

ORE 21:30 – IN.SI.DIA

Ore 23:30 – AVORAL, HELLVIS BAND, EKPYROSIS, WE HAVE THE MOON, LOCUS ANIMAE

Ore 00:30 – FORGED IN BLOOD, tba, REPULSIVE CREATIONS, ATLAS PAIN, WINE GUARDIAN

DOMENICA 12 luglio:

Ore 16:30 – INFECTED, tba, REGRESSION IN ENTHROPIA, EXEDO, tba

Ore 17:30 – SEX MACHINE, ROCK OL’BREED, RATS OF SOCIETY, HELL’S GUARDIAN, NO!

Ore 18:30 – THE WHITE CROW, JUNGLE JULIA, SUBHUMAN HORDES, IL SENTIERO DI TAUS, ATHESIS

Ore 19:30 – POWERCHORD, FRANKENSTEIN’S REVENGE, SIEGE, PASSIONTIDE, SHE LIKES WINTER

Ore 20:30 – ANCIENT DOME, VINYL, MINDAHEAD, TREWA, OVERNIGHT SENSATION

ORE 22:00 – INFECTION CODE

IN.SI.DIA e Acciaio Italiano LIVE: il 23 Maggio sta arrivando!

Il nuovo Live degli IN.SI.DIA è ormai prossimo:

ACCIAIO ITALIANO FESTIVAL 5

a MANTOVA – Presso il PALABAM in via Melchiorre Gioia n° 3

Preparatevi, perchè l’evento si preannuncia decisamente allettante, con la partecipazione di molti gruppi di assoluto rilievo. Di seguito la scaletta:

PALCO PRINCIPALE :
DOMINE 23:35 – 00:35
DARK QUARTERER 22:20 – 23:15
IN.SI.DIA 21:05 – 22:00
DISTRUZIONE 20:00 – 20:45
IL SEGNO DEL COMANDO 19:00 – 19:40
GUNFIRE 18:00 – 18:40
WITCHWOOD 17:05 – 17:40
SIGN OF THE JACKAL 16:10 – 16:45

PALCO B :
DARK AGES 23:15 – 23:35
GRAAL 22:00 – 22:20
BLINDEATH 20:45 – 21:05
IBRIDOMA 19:40 – 20:00
EXPLORER 18:40 – 19:00
DEMOLITION SAINT 17:40 – 18:00
MACHINE GUN KELLY 16:45 – 17:05
CARILLON 15:50 – 16:10

APERTURA PORTE ORE 15:00
INGRESSO : 5,00 € (non ci sono tessere da fare)

acc

Resoconto del METALITALIA.COM Festival: gli IN.SI.DIA live dopo quasi 20 anni

Eccomi qui, di ritorno dal Trezzo sull’Adda.

Ebbene, Il “viaggetto Roma-Trezzo” è valso assolutamente la pena, dato che il METALITALIA.COM Festival si è rivelato un gran bell’evento:

Sono arrivato in tempo  per ascoltare parte dell’esibizione dei Desaster (in gamba!), oltre ai Master (ottimi), gli Impaled Nazarene (a mio parere noiosetti… ma non fustigatemi per questo, si tratta di semplici gusti personali!) e gli At The Gates (bravissimi, nonostante l’assenza di un membro della band!)

Ma parliamo ora del motivo per il quale mi sono fatto oltre 500 chilometri: gli IN.SI.DIA.

In perfetto orario, i nostri si sono presentati sul palco con la scaletta che ci saremmo aspettati (la stessa del secret show del 3 Aprile):

  • Nulla Cambia
  • Parla Parla
  • Sì…Realtà
  • Grido
  • Terzo Millennio
  • Fuggire
  • Il Tempo
  • Qual è La Differenza
  • Sulla Mia Strada
  • Oltre Quel Muro
  • Tutti Pazzi

Per una mera questione di errati settaggi da parte del sonico (che poi per fortuna è riuscito a raddrizzare parzialmente la nave, pur non riuscendo comunque a trovare un “suono perfetto”), l’inizio con “Nulla Cambia” è stato poco fortunato. Prescindendo da questioni che non riguardano la band,  nelle undici canzoni suonate ho visto riversata una grandissima grinta, e poco importa se alcuni passaggi dimostravano ancora un briciolo di “ruggine”, accumulata in anni di inattività. La potenza è la stessa di venti anni fa: Alberto Gaspari e Manuel Merigo “menano come ragazzini”, mentre il “nuovo acquisto” Alessandro Venzi si dimostra un’aggiunta di assoluto valore. Il grande Fabio Lorini poi meriterebbe una statua, dato che oltre al basso si cimenta ora anche nel cantato: impresa certamente non facile e che nasconde possibili insidie (perdonatemi il gioco di parole!) e difficoltà, ma portata avanti con convinzione ed entusiasmo dal nostro bassista preferito. La bontà della dizione di Fabio rende ottimamente comprensibili gli ancora attualissimi testi,  e l’intera band sembra superare l’emozione, canzone dopo canzone: personalmente ho trovato spettacolari “Terzo Millennio” e “Il Tempo”, ma tutto il concerto è stato un “amarcord” emozionante.

Questi IN.SI.DIA hanno tutt’ora energia da vendere, e più suoneranno insieme, più diventeranno “mostruosi”. La gente li ricorda e li adora, ne canta le canzoni a squarciagola e poga quasi fuori controllo: reazioni di totale apprezzamento da parte del pubblico. Le ruggini del passato sono destinate a sparire, e adesso un nuovo album è ciò che tutti i fan attendono speranzosi (oltre a tanti altri live, si intende!).

Forza, ragazzi! Fateci questo regalo!

Scritto da Paolo “Outlander999” Minisini.

NOTE:

Il mio tentativo di documentare il concerto è stato un’avventura, andata solo parzialmente a buon fine. La mia fida videocamera Sanyo CA8, dopo anni di perfetta funzionalità, ha deciso proprio in questa occasione di iniziare a dare problemi: metà delle mie registrazioni è andata perduta -vorrei avere sotto mano una katana, per poter eseguire un perfetto harakiri…

Le canzoni da me registrate a dovere (che arrivano -e si fermano- alla canzone Terzo Millennio compresa) verranno pubblicate nei prossimi giorni su questo fansite e sulla omonima pagina Youtube. Se avete effettuato registrazioni delle canzoni mancanti, vi prego di segnalarmele. Grazie!